Il Governo italiano salva solo Daniele, tutto il resto è noia

“Daniele Mastrogiacomo e Gino Strada appena dopo la liberazione”
Ha fatto di tutto per salvare la vita al giornalista Daniele Mastrogiacomo accettando condizioni e ricatti da chi, da un giorno all’altro, era pronto a tagliargli la gola; è sceso a compromessi con i talebani liberando potenziali terroristi o comunque uomini ritenuti altamente pericolosi; probabilmente ha anche pagato un forte riscatto, ma, giustamente, la vita vale più di ogni altra cosa e forse anche più di un ideale; ha condotto con cura e attenzione ogni particolare nelle trattative con i carcerieri di Daniele e alla fine ha avuto ragione. Di chi stiamo parlando ? Del Governo italiano che mai, proprio mai come in questo caso (diverse erano le condizioni e soprattutto le motivazioni “politiche” nel caso di Giuliana Sgrena, scomoda soprattutto agli americani che hanno goffamente tentato di ucciderla) ha mostrato impegno ed abnegazione per liberare un ostaggio italiano finito nelle mani dei talebani mentre cercava di fare il proprio lavoro fino in fondo. E dopo ? E dopo si è dimenticato di tutto il resto…o almeno di Rahmatullah Hanefi, manager dell’ospedale di Emergency a Lashkargah, che all’alba del 20 marzo è stato portato via dai servizi segreti afghani senza una motivazione ufficiale. Un vero e proprio rapimento autorizzato e addirittura, secondo molte testimonianze, pare sia anche sottoposto a torture. Non può comunicare con l’esterno, ma soprattutto è l’esterno (“quello che conta”) che non vuole comunicare con lui. Sicuramente al Governo italiano non interessa nulla di questa situazione ma, si dirà, non ha nessuna competenza (nè interesse!) in questa vicenda che quindi scorre lenta, muta, affogata nel silenzio di un mondo incomprensibile (il nostro e non il loro) che guarda solo da un lato, e sempre dallo stesso. I servizi segreti afghani hanno compiuto un atto che non trova giustificazione o forse, dopo la liberazione di quei pericolosi talebani rilasciati in cambio di Daniele, stanno cercando di saperne di più e capire con chi abbia trattato il manager di Emergency ? Beh, dovrebbero allora contattare chi gli ha chiesto di fare di tutto, ma proprio di tutto per salvare il giornalista. Insomma, dovrebbero chiedere informazioni al Governo italiano che, premuroso, disponibile e con l’unico obiettivo di portare a casa Daniele, ha deciso dopo di lavarsene le mani !!! Evidentemente le aveva davvero tanto tanto sporche.
Annunci
Published in: on 27 marzo 2007 at 01:25  Comments (2)  

The URI to TrackBack this entry is: https://informandonline.wordpress.com/2007/03/27/il-governo-italiano-salva-solo-daniele-tutto-il-resto-e-noia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

2 commentiLascia un commento

  1. …speriamo finisca bene…

    …altre notizie Please!

  2. hai ragione 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: