Bruno Giordano rischia la querela

“Si prospettano risvolti legali per il tecnico giallorosso”

Il sottoscritto Emanuele Canta, iscritto all’albo dei giornalisti elenco pubblicisti dal 26/03/2004 con tessera numero 104858, presente in data 18 aprile 2007 presso la sala stampa dello stadio “Oreste Granillo” di Reggio Calabria nel dopogara di Reggina – Messina, nell’esercizio della propria professione giornalistica come collaboratore della emittente televisiva Onda TV, regolarmente accreditata dalla società Reggina Calcio in occasione dell’incontro sopracitato,

                                          RITIENE

di essere stato offeso e diffamato dalle dichiarazioni dell’allenatore del F. C. Messina signor Bruno Giordano che, rispondendo ad una serie di domande poste da un collega, si è rivolto all’intera categoria giornalistica messinese, e con particolare riferimento ai presenti che lo stavano intervistando congiuntamente, con frasi ingiuriose e comunque lesive della reputazione, dell’onore, del decoro e della dignità della persona oltre che della figura del giornalista. Cito di seguito, e testualmente, le frasi offensive: “Siete giornalisti da bar”; “Voi non sapete costruire niente”; “…E fate giornalismo serio…!”;

Visionando il documento audio/video (http://www.youtube.com/watch?v=A34IpIFE1_I),

tra l’altro già andato in onda presso alcune emittenti televisive e radiofoniche locali, emerge chiaramente il tono offensivo e provocatorio di Bruno Giordano. Si informa, dunque, che il sottoscritto presenterà entro breve termine formale atto di querela nei confronti dell’allenatore del F. C. Messina Bruno Giordano per il reato previsto e punito dagli articoli 594 e 595 c.p. – o per quegli altri che l’A.G. accerterà -, riservandosi la costituzione di parte civile.

Emanuele Canta

Annunci
Published in: on 20 aprile 2007 at 19:42  Comments (10)  

The URI to TrackBack this entry is: https://informandonline.wordpress.com/2007/04/20/bruno-giordano-rischia-la-querela/trackback/

RSS feed for comments on this post.

10 commentiLascia un commento

  1. non c’è più rispetto per la categoria… invece di pensare a vincere le partite insultano i giornalisti… il messina è già al digestivo…

  2. Caro Emanuele, qui la situazione è really dddrastica…questi ignorantoni di calciatori con tutta una pletora di persone dietro tra staff tecnico e tutto il resto non comprende i sacrifici e i rischi che corriamo x due lire (quando ci sono) e soprattutto se fanno spacconi e robe simili è anche colpa nostra che diamo tutta questa importanza a gente simile e siccome è ignorante e ottiene soldi e notorietà…si sente in diritto di offendere chi si è fatto un mazzo tanto x poter fare il suo lavoro….mah….
    Cmq…tornando a noi…mi piace il blog, funzionale e curato. Ma vedo che lo aggiorni di tanto in tanto…è un passatempo? e poi…la denuncia la fai davvero? x’ lì c’è scritto che giordano rischia :)….ciao e buon proseguimento.

  3. Emanuele hai perfettamente ragione a ritenerti offeso!Sono contento che finalmente qualche giornalista parli di querela… e sono ancora più contento che a farlo sia uno giovane…farsi insultare da un tecnico..che a mio avviso capisce ben poco…e invece di chiedere scusa per tutto quello che ha fatto fino ad ora, si permette pure di aggredire verbalemnte…mi sembra troppo! Troppi giornalisti fanno finta di nulla…forse sudditi del potere di Franza…Si è parlato poco e quello che si è detto è stato solo il minimo che si potesse dire!
    Tornando al discorso di Giorndano io credo che la colpa non sia solo sua…il pesce puzza dalla testa…Franza ha scelto e rinnovato il contratto a quella specie di Direttore sportivo di Valentini e conseguentemente di riprendere Giorndano…SCANDALOSO!!!
    Noi non siamo in B dalla partita di Reggio, ma da 3 mesi prima!!!
    Qualche testa deve cadere! Due anni di seguito retrocessi…senza parole! Che record…Grazie Franza..Valentini…e Giorndano…

  4. Fai bene! Giordano VERGOGNA!

  5. E’ la ciliegina su una torta amara da digerire per noi tutti. Non riesco neanche più a parlare di questi soggetti, è più forte di me. Se la guardo sotto l’aspetto professionale penso che non sia neanche una questione di rispetto, ma di mancanza di educazione, perchè il patentino da allenatore lo puoi anche comprare, ma lo stile, la classe e la cordialità no…
    Se invece rifletto e guardo in me, analizzo la situazione da tifoso mi chiedo: 2 anni di questa vergogna in serie A, valgono un giro di campo di Emanuele Aliotta sulla 500 giallorossa o tutti i suoi messaggi pregara? Valgono un gol di Enrico Buonocore in serpentina contro il Palermo? Valgono un rigore in finale Playoff di Sasà Sullo? Valgono le lacrime di Vittorio Torino? Non le valgono, e allora meglio 10 anni tra B e C, che due anni così!

  6. per quanto concerne la querela sono pienamente entusiasta che un giovane ragazzo così indipendente nelle idee e libero da qualsiasi logica di asservimento ai poteri più forti decida di difendere la sua dignità di giornalista.Riferendomi al commento soprastante sono amareggiato nel constatare che il signor Franza aveva ragione nell’affermare che:”Messina è una città di serie B”.Io aggiungo che lo è, non in quanto tale,ma a causa di elementi come “Riganiano” il quale preferisce rimanere nella mediocrità piuttosto che migliorarsi soffrendo.Basta ricordare quando vincevamo nella mediocrità contro squadre le cui città non avevano alcuna possibilità di emergere.

  7. Antonello, giusto lottare per emergere e non godere di successi ottenuti contro squadre di paesini impossibiliati a competere con piazze come Messina (come accadeva in C o in D). Però, ed è quello che secondo me “Riganiano” vuole sottolineare, non bisogna mai perdere la dignità nè barattarla con un pò di visibilità a livello nazionale ! Il massimo sarebbe stare in serie A e dimostrare di avere le carte in regola per starci. Purtroppo la società negli utlimi due anni ci ha reso ridicoli commettendo errori imperdonabili, aggravati dalla reiterazione di quest’anno. FORZA MESSINA SEMPRE

  8. Se essere mediocre vuol dire esserci sempre ed esserci stato sempre con onore dalla A alla D, allora sono fiero di esserlo. E’ sempre meglio presentarmi al campo per innalzarmi a vincitore in serie A, come forse hai fatto tu Antonello.
    Dicendo che “vincevamo nella mediocrità contro squadre le cui città non avevano alcuna possibilità di emergere”, dimentichi che abbiamo vinto campionati confrontandoci con città, come Foggia, Palermo, Catania, Benevento, Catanzaro, Ascoli, Avellino etc etc. Da ciò deduco che:
    A: In quelle serie non c’eri o hai rimosso totalmente l’esistenza di queste compagini.
    B: Forse hai poca conoscenza calcistica, perchè analizzando il passato di queste squadre ti accorgeresti che hanno un passato forse più glorioso del nostro.
    a presto e Forza Messina fino all’ultimo respiro.

  9. Immagino che tu eri allo stadio nelle categorie inferiori come lo erano le altre 40.000 persone che dicevano di esserlo(io tutte queste persone non le ho mai viste).Comunque ribadisco il mio concetto, anche perchè,tralasciando palermo e catania, non mi sembra che le squadre da te menzionate avessero una grande tradizione.Fai bene tu, continua a sognare la serie d, ad innalzare il vessillo di una città che dimostra interesse solo quando si tratta di fenomeni di secondo piano come il calcio che non fanno certamente il bene di una città

  10. La Magistratura “degli occhi”!

    Sarà la magistratura ad esprimersi sui reati ipotizzati nei miei confronti dall’amministratore unico della “Ecolevante s.p.a.”: diffamazione a mezzo stampa, pubblicazione di notizie false, esagerate e tendenziose atte a turbare l’ordine pubbli…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: