Partite falsate a fine campionato, solita farsa !

“Le ultime gare sono sempre una barzelletta con risultati prestabiliti”

Assistiamo ormai da anni alla solita farsa di fine stagione quando le squadre che hanno già raggiunto il loro obiettivo regalano punti a chi deve ancora lottare per qualcosa. In questo modo il campionato è falsato e lo è in maniera grave e oggettiva nonostante gli addetti ai lavori parlino di “stimoli diversi”. Chi affronta il Milan o l’Inter a metà campionato, quando ancora nulla è stato deciso, sa che la gara sarà proibitiva e le speranze di far punti ridotte al lumicino. Ma se queste squadre si affrontano quando tutto è già stato deciso allora la partita diventa un allenamento. Non parlo solo di Milan e Inter, ma il discorso è rivolto in maniera generica a tutte quelle compagini che non onorano il torneo e non giocano dimostrando il loro reale valore fino all’ultimo minuto di campionato. E così non è giusto. E’ scandaloso vedere la Reggina battere il Milan per 2-0 quando appena quattro giorni prima i rossoneri hanno battuto i Liberpool e conquistato la Champions League. I campioni d’Europa battuti a Reggio Calabria! Non è giusto che il Siena riesca a vincere contro una Lazio che mai ha disputato una gara così scialba e che, casualmente giunta al pareggio grazie al rigore decretato da un arbitro evidentemente non informato dei giochi, ha concesso sette nitide palle goal agli avversari in soli cinque minuti. Che vergogna! E l’Empoli, squadra rivelazione del campionato addirittura qualificatasi in Uefa, soccombe pesantemente a Parma visto che per gli emiliani qualche punticino sarebbe stato necessario per raggiungere la matematica salvezza. Per questo la rabbia di Chievo e Catania, che alla vigilia già immaginavano squallidi favoritismi, non può non essere condivisa. La rabbia degli etnei si è presto trasformata in gioia, ma quella dei gialloblù è diventata amarezza! Calciopoli ha spedito la Juventus in B, fatto fuori alcuni nomi eccellenti e infangato l’onore di tante squadre anche blasonate, ma la sostanza non è cambiata. A decidere chi è dentro o fuori, chi si salva o chi va in Champions è soltanto il calendario: bisogna essere fortunati e sperare che nelle ultime giornate la sorte riservi gare contro squadre “non impegnate”. E la regolarità del campionato ? E chi ha perso punti cosa dovrebbe dire quando le ultime in classifica fanno un sol boccone di chi è ai vertici della graduatoria ? La penultima giornata, poi, non è stata meno vergognosa: l’Empoli, che a fine primo tempo stava vincendo 3-0 contro la Reggina, si è fatta rimontare in pochi minuti dopo un colloquio sospetto tra i due allenatori inquadrato dalle telecamere; il Cagliari invece ha battuto la Roma 3-2 con Daniele Conti calciatore della squadra sarda e il padre Bruno dirigente dei giallorossi !!! Ma anche la classifica cannonieri ha un suo valore: Totti sigla due reti al Messina i cui difensori sono attentissimi nella marcature tranne che nel contrastare “er pupone” (in lotta per la scarpa d’oro); dall’altra parte Riganò segna una bella doppietta che lo porta al terzo posto solitario della classifica cannonieri. Insomma, tutta una farsa anche male organizzata e che copre di ridicolo il campinato italiano, inguardabile e vergognoso nelle ultime partite.

Annunci
Published in: on 27 maggio 2007 at 22:47  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://informandonline.wordpress.com/2007/05/27/partite-falsate-a-fine-campionato-solita-farsa/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: