TAC “Dual Source”: a Messina l’unico centro in tutto il Sud Italia

“Questa apparecchiatura è una delle prime 70 in tutta Europa”

Al Policlinico di Messina sarà possibile effettuare la TAC a doppia sorgente radiogena, una tecnologia altamente innovativa che permette, in tempi record, di visualizzare le arterie coronarie senza costringere il paziente a sottoporsi ad un esame invasivo come l’angiografia coronaria. La città dello Stretto può vantare una strumentazione che non ha eguali in tutto il Meridione e che, solo alcuni giorni fa, è stata presentata a Milano. In una realtà difficile dove i problemi sociali più evidenti sono all’ordine del giorno, fa notizia sapere che la medicina va avanti e lo fa affermandosi in modo convinto, proponendosi come uno dei più importanti centri mondiali. Questa nuova apparecchiatura è una delle prime settanta in tutta Europa e sarà a supporto del nascente Polo Oncologico “Saverio D’Aquino”, centro di avanzata tecnologia diagnostica e terapeutica con livelli di assistenza e di ricerca di eccellenza. La TAC “Dual Source” è presente presso i più importanti ospedali e centri universitari del mondo. Dopo l’installazione del primo impianto DSCT all’Università di Erlangen in Germania nell’ottobre del 2005, dall’inizio del 2006 i più prestigiosi centri mondiali, tra cui negli Stati Uniti la “Mayo Clinic di Rochester”, la “‘Cleveland Clinic Foundation” e la “New York University Medical Center”, si sono dotate di questa tecnologia, che permette, tra l’altro, prospettive in ambito di ricerca clinica in campo oncologico, pediatrico e toracico. La città dello Stretto si conferma di prim’ordine nello scacchiere mondiale dei centri ospedalieri specializzati.

PER SAPERNE DI PIU’ . . .

La TAC a doppia sorgente radiogena è capace di rappresentare il cuore in tutti i suoi dettagli utilizzando il 50% in meno di radiazioni rispetto ad una TAC tradizionale. E’ l’unica tecnologia in grado di fotografare il cuore e le coronarie a qualsiasi frequenza cardiaca, mentre con le apparecchiature tradizionali è spesso necessario somministrare farmaci per rallentare le pulsazioni. Il sistema consente anche di identificare e caratterizzare con maggiore precisione la presenza di placche aterosclerotiche coronariche, principale causa di patologia cardiaca. Questo tipo di TAC è lo strumento ideale anche per diagnosi complete e dettagliate nell’imaging d’emergenza di pronto soccorso, perché consente di studiare pazienti politraumatizzati o in fase acuta. Nel caso di dolore toracico acuto, ad esempio, con un singolo esame della durata di pochi secondi si possono ottenere informazioni determinanti sulle principali cause, potenzialmente mortali, di tale dolore come può essere una patologia coronarica, un’embolia polmonare o una patologia acuta aorta toracica. Non sono legate esclusivamente allo studio del cuore le innumerevoli applicazioni di questa tecnologia; l’elevatissima velocità di acquisizione permette, ad esempio, di eseguire esami a pazienti pediatrici o non collaboranti riducendo drasticamente il numero di anestesie e sedazioni. In particolare i bambini, maggiormente radio sensibili, sono avvantaggiati dalla riduzione della dose per esame ottenibile con questa TAC.

Annunci
Published in: on 28 maggio 2007 at 14:48  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://informandonline.wordpress.com/2007/05/28/tac-dual-source-a-messina-lunica-in-tutto-il-sud-italia/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: